giovedì 29 dicembre 2011

una cartolina dalla mia finestra

dalla finestra del soggiorno
Ci sono giorni, tanti, in cui mi domando perché sono ancora qui, in questa città, che di futuro non riesce a masticare neanche una sillaba e del suo passato i più ridono. E poi ci sono mattine come questa, aria tersa e profumata di bosco, che mi rispondono.



2 commenti:

  1. Ho conosciuto un'artigiana della tua città che crea meravigliosi e raffinati gioielli al tombolo,nonostante tutto, fedele alla tradizione e determinata a difenderla. Complimenti a lei e a te che dimostri la stessa postiva ostinazione e lo stesso coraggio. Grazie e, per quel che vale, un augurio affettuoso.
    Claudette

    RispondiElimina
  2. L'attaccamento alla terra natìa è qualcosa più forte di noi, come un cordone ombelicale invisibile che ci tiene legate ai nostri luoghi.
    Terra che ci regala emozioni e tradizioni, ma che a volte, e la tua terra in particolare, sembra volerci mettere alla prova, ma poi ci ripaga con regali della natura che altrove non troveresti.
    Sei forte, ragazza mia, e la tua ostinazione e caparbietà viene premiata.
    Un grande abbraccio ed un augurio per un nuovo anno ed un futuro più ricco di soddifazioni e soprattutto di serenità.
    Tiziana

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
***************************************************** ********************************************************